Il Retaggio Perduto dei Vichinghi


Nuovo

Il Retaggio Perduto dei Vichinghi

14,80
Prezzo comprensivo di IVA, più spedizione


Chi erano i vichinghi che per almeno tre secoli, dalla fine   dell’VIII all’XI secolo, scorazzarono liberamente in lungo e in largo? Senza distinzioni, danesi, norvegesi e svedesi dell’epoca? Se gli scandinavi erano conosciuti soprattutto come vichinghi,  perché si continua a chiamarli normanni? 

I norreni cosa c’entrano? 

I vichinghi che poi divennero per la storia i normanni, partirono dalla Danimarca alla volta delle isole britanniche meridionali e delle coste francesi. 

Quelli che esplorarono le isole britanniche settentrionali,     Islanda, Groenlandia e la mitica Vinland, veleggiarono dalla Norvegia. Si mossero invece dalla Svezia coloro che si diressero verso est e poi giù fino a Costantinopoli. 

Quando abbracciarono il cristianesimo all’inizio del IX secolo, i vichinghi, da pagani che erano, persero irrimediabilmente molte delle loro peculiarità, buone o cattive che fossero: incredibile, considerando la potenza della mitologia norrena di quelle lontane terre del Nord, che ancor oggi riecheggia in  romanzi, film e fumetti di successo. 

In queste pagine si cercherà di fornire risposte sensate ai tanti interrogativi che ancora aleggiano attorno a questa gente     dell’Europa settentrionale. Come sempre lo faremo con prove alla mano, oppure con una serie di indizi probanti che possano suffragare o suggerire teorie e ipotesi sostenibili. 

 

Cerca anche queste categorie: Home page, Edizioni Cerchio della Luna