Origine dei Poteri Occulti nei Popoli Primitivi


Origine dei Poteri Occulti nei Popoli Primitivi

Disponibile
possibilità di spedizione entro 6 giorni

14,80
Prezzo comprensivo di IVA, più spedizione


La religione contiene elementi di gran lunga più antichi della religione stessa, nonché più fondamentali e più persistenti di qualsiasi credenza in Dio.

La sopravvivenza dopo la morte e quelli che vengono chiamati poteri occulti sono antecedenti a qualsiasi forma di religione.

 

« Vi sono popoli selvaggi senza un Dio, nel vero senso   della parola, ma non ve ne sono senza « spiriti ».

(Huxley—Sermons and Adresses)

 

Tra gli indiani peruviani, tra gli Apaches, gli Hurons, gli  Iroquois, gli Australiani, i Mahoris e gli indigeni della    Polinesia, accadono fenomeni fisici, fisiologici, psicologi misteriosi.

 

L’uomo primitivo pensa che deve esistere « una forza     misteriosa occulta », immanente nell’universo, la quale   penetra ovunque, facendo germogliare, crescere, fruttificare le piante, sviluppare l’embrione negli animali, divenire adulti i fanciulli, nascere e tramontare il sole. Si tratta, secondo l’uomo primitivo, di una « forza X », ch’egli denomina « il  Mana », forza primigenia, indipendente da qualsiasi dottrina.

 

Cerca questa categoria: Edizioni Cerchio della Luna